BANDO MISE: ACCORDI PER L’INNOVAZIONE

BANDO MISE: ACCORDI PER L’INNOVAZIONE

Soggetti beneficiari

Piccole, medie e grandi imprese (in forma singola o congiunta fino ad un massimo di 5 soggetti) con unità produttiva nell’intero territorio nazionale

Progetti ammissibili

I progetti ammissibili alle agevolazioni nell’ambito degli Accordi per l’innovazione devono prevedere la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale finalizzate alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti, tramite lo sviluppo delle tecnologie identificate:

1. Materiali avanzati e nanotecnologia

2. Fotonica e micro/nano elettronica

3. Sistemi avanzati di produzione

4. Tecnologie delle scienze della vita

5. Intelligenza artificiale

6. Connessione e sicurezza digitale

I progetti devono inoltre essere focalizzati nell’ambito di una delle 18 specifiche aree di intervento individuate.

Tempi di realizzazione

I progetti dovranno avere una durata non inferiore a 18 mesi e non superiore a 36 mesi.

Importo del progetto

I progetti dovranno essere avviati dopo la presentazione delle domande e prevedere spese ammissibili per un importo non inferiore a 5.000.000 €.

Spese agevolabili

Le spese e i costi ammissibili sono quelli relativi a:

a) il personale dipendente impiegato nella attività di ricerca e sviluppo del progetto

b) gli strumenti e le attrezzature di nuova fabbricazione, nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto.

c) i servizi di consulenza e gli altri servizi utilizzati per l’attività del progetto.

d) le spese generali calcolate forfettariamente nella misura pari al 25 per cento dei costi ammissibili

e) i materiali utilizzati per lo svolgimento del progetto.

Agevolazioni concedibili

Le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo a fondo perduto per una percentuale così suddivisa:

  1. Contributo a fondo perduto pari al:
  • 50% delle spese ammissibili per ricerca industriale
  • 25% dei costi ammissibili di sviluppo sperimentale.

Nel caso in cui il progetto sia realizzato in forma congiunta attraverso una collaborazione effettiva tra almeno una impresa e uno o più Organismi di ricerca, il Ministero riconosce a ciascuno dei soggetti proponenti, una maggiorazione del contributo diretto alla spesa fino a 10 punti % per le piccole e medie imprese e gli Organismi di ricerca e fino a 5 punti % per le grandi imprese.

Inoltre, le Regioni possono cofinanziare l’intervento con un contributo ulteriore a fondo perduto o in alternativa, di un finanziamento agevolato, con una percentuale almeno pari al 5% dei costi ammissibili.

2. Contributo nella forma di finanziamento agevolato, qualora richiesto, pari al:

  • 20% delle spese ammissibili

Il finanziamento agevolato non è assistito da forme di garanzia. Ha una durata compresa tra uno e otto anni, oltre un periodo di preammortamento fino all’ultimazione del progetto e, comunque, nel limite massimo di tre anni decorrenti dalla data del decreto di concessione. Il tasso agevolato di finanziamento è pari al venti per cento del tasso di riferimento, vigente alla data di concessione delle agevolazioni.

Dotazione del bando

Le risorse disponibili ammontano a 1 Miliardo € e saranno utilizzate tramite l’apertura di due sportelli agevolativi, per ciascuno dei quali sono destinati 500 milioni €.

Apertura dei termini per la presentazione della domanda a partire dall’ 11 Maggio 2022

Per Avere Maggiori Informazioni Compila il Modulo di Contatto


About Astolfi

    You May Also Like