27 marzo 2020

INTERNAZIONALIZZAZIONE: PATRIMONIALIZZAZIONE

INTERNAZIONALIZZAZIONE: PATRIMONIALIZZAZIONE

Beneficiari

Pmi

Oggetto

rafforzare la solidità patrimoniale delle PMI italiane esportatrici, favorendone la competitività sui mercati esteri.

Requisiti

Pmi
Società di capitali
Fatturato export pari al 35% sul totale

Finalità investimento

Non previsto. Può essere indirizzato su qualsiasi tipo di spesa

Obiettivo

Per il primo biennio successivo all’erogazione è che il livello di solidità patrimoniale dell’impresa al momento della presentazione della domanda (“livello di ingresso”) venga mantenuto o superato se > al livello “soglia” predefinito dalla circolare o lo raggiunga, se < al livello “soglia”.

Durata

2 anni di pre-ammortamento in cui vengono corrisposti i soli interessi al tasso di riferimento con rate semestrali posticipate e 4 anni di ammortamento per il rimborso di capitale e interessi

Finanziamento massimo

pari al 25% del patrimonio netto con un massimale di 400.000 euro

Garanzia

La misura è stabilita dallo “scoring”

Rimborso

Rate semestrali

De minimis

Gli interventi prevedono il regime “de minimis”

Erogazione

Unica soluzione sul conto aziendale

Tasso

Tasso pari al 10% del tasso di riferimento UE (Attualmente0,067%)

Indebitamento

Non è prevista segnalazione in centrale rischi